Kaucana e Kamarina: 26 secoli di storia in un paesaggio mozzafiato!

costaiblea-slide-3

Kaucana e Kamarina: 26 secoli di storia in un paesaggio mozzafiato!

A poche centinaia di metri da Kaucana, tra le più belle e affascinanti spiagge del territorio kamarinense, si puo’ raggiungere il favoloso sito archeologico marittimo delle “anticaglie” che mostra le rovine dell’antica “Ta kaucana” (258 A.C.). L’area archeologica si trova ad est di Capo Scalambri. Quest’area è molto conosciuta alle fonti tardo-antiche, il cui ricordo è legato alla vocazione portuale del sito da dove partivano le comunicazioni per Malta e la costa nord-africana. Scrittori dell’età bizantina, parlano di Kaucana in occasione di una delle operazioni militari relative alla guerra contro i vandali.

Ancora piu’ in la’… sulla foce del fiume Ippari, nei pressi di Scoglitti, si può visitare il sito archeologico di Kamarina (fondata da Dascone e Menacle nel 598 A.C.) con il suo ricco Museo archeologico aperto al pubblico tutto l’anno. Il Museo è un prezioso patrimonio di archeologia terrestre e sottomarina che custodisce la storia del territorio dall’eta’ preistorica a quella medioevale. Sorge a pochi chilometri da Santa Croce camerina in una masseria rurale dell’800. Il Museo Archeologico Regionale di Kamarina si trova sul promontorio del paese, un posto abitato sin dall’età del bronzo antico fino alla modernità, e comprende gli spazi della masseria della fine dell’800 che si istallò sull’acropoli inglobando il tempio di Athena, divinità tutelare della città greca. Del tempio, trasformato in età bizantina o medievale in una chiesa dedicata alla Madonna, rimangono visibili parte del muro sud della cella, delle fondazioni e del basamento pavimentale, inseriti nel percorso museografico.